Boeing

Il CEO di Boeing Dennis Muilenburg commenta il report preliminare sul volo 302 di Ethiopian Airlines

4 aprile 2019

Noi tutti in Boeing siamo addolorati per le vite perse nei recenti incidenti sui 737 MAX. Queste tragedie continuano a pesare fortemente nei nostri cuori e nelle nostre menti e per questo porgiamo il nostro cordoglio alle persone care dei passeggeri e degli equipaggi dei voli 610 di Lion Air e 302 di Ethiopian Airlines. Tutti noi in azienda sentiamo l’enorme gravità di questi eventi e comprendiamo la devastazione delle famiglie e degli amici delle persone che hanno perso la vita.

I dettagli completi di quanto accaduto nei due incidenti verranno rivelati dalle autorità governative nei report conclusivi; ma intanto, dal rilascio del report preliminare dell’indagine sul volo 302 di Ethiopian, sembra che in entrambi i voli il Maneuvering Characteristics Augmentation System, conosciuto come MCAS, si sia attivato in conseguenza di informazioni erronee sull’angolo di attacco.

La storia della nostra industria dimostra che la maggior parte degli incidenti sono causati da una catena di eventi. Ed essendo proprio questo il nostro caso, sappiamo di poter spezzare uno degli anelli di questa catena in questi due incidenti. Come riportato dai piloti, l’erronea attivazione del MCAS si è aggiunta a quello che è di norma un ambiente che presuppone un notevole carico di lavoro. È nostra responsabilità eliminare un simile rischio. Lo riconosciamo e sappiamo come farlo.

Sin dai giorni immediatamente successivi all’incidente Lion Air, abbiamo avuto dei team formati dai nostri migliori ingegneri e tecnici esperti a lavoro senza sosta, in collaborazione con la Federal Aviation Administration e con i nostri clienti, e abbiamo implementato un aggiornamento per il software che assicurerà che incidenti come quelli del volo 610 di Lion Air e 302 di Ethiopian Airlines non si verifichino mai più.

Il nostro approccio è organizzato e omnicomprensivo e ci stiamo prendendo il tempo necessario per realizzare al meglio l’aggiornamento del software. Ci stiamo avvicinando al completamento e prevediamo la sua certificazione e l’implementazione sulla flotta mondiale di 737 MAX nelle prossime settimane. Ci dispiace per l’impatto che la messa a terra degli aerei ha creato alle compagnie aeree nostre clienti e ai loro passeggeri.

Questo aggiornamento, insieme alla formazione associata e ai materiali di training aggiuntivi che i piloti stanno richiedendo in seguito a questi incidenti, eliminerà la possibilità di attivazione involontaria del MCAS ed eviterà che un incidente causato dal MCAS si verifichi nuovamente.

Boeing si assume la responsabilità di costruire e consegnare aerei alle compagnie aeree nostre clienti, sui quali i passeggeri volino in modo sicuro e che siano pilotabili in maniera sicura da ogni pilota professionista in tutto il mondo. Questo è ciò che facciamo in Boeing.

Restiamo fiduciosi nella sicurezza di base del 737 MAX. Tutti coloro che volano su questo aereo – i passeggeri, gli assistenti di volo e i piloti, compresi le nostre famiglie e gli amici – meritano il nostro meglio. Quando il MAX tornerà a volare con gli aggiornamenti del software alla funzione MCAS, sarà tra gli aerei più sicuri che abbiano mai volato.

Siamo sempre stati focalizzati incessantemente sulla sicurezza e lo saremo sempre. È il nucleo fondamentale di ciò che siamo in Boeing. E noi sappiamo di poter essere sempre migliori. Il nostro team è determinato a migliorare la sicurezza in collaborazione con l’industria aerospaziale globale e con l’intera comunità. È proprio questo senso di responsabilità condiviso per la sicurezza del volo che ci lega e ci unisce tutti.

Non ho memoria di un momento più sofferto di questo nella mia carriera in questa grande azienda. Quando sono entrato in Boeing, oltre trent’anni fa, le nostre persone meravigliose sono state per me fonte d’ispirazione. Vedo ogni giorno in che modo dedicano le loro vite e il loro grande talento a connettere, proteggere, esplorare e ispirare il mondo – in modo sicuro. E questa convinzione, che è anche una missione, nel corso degli anni è solo diventata più forte.

Siamo consapevoli che dal lavoro che facciamo dipendono delle vite umane e che questo richiede la massima integrità ed eccellenza nel modo in cui lo facciamo. Con un profondo senso del dovere, ci assumiamo la responsabilità di progettare, costruire e supportare gli aerei più sicuri nei cieli. Sappiamo che ogni persona che sale a bordo dei nostri aerei ripone in noi la sua fiducia.

Insieme faremo il possibile per guadagnare e ri-guadagnare quella fiducia e sicurezza da parte dei nostri clienti e dei passeggeri nelle settimane e nei mesi a venire.

Ribadisco che siamo profondamente rattristati e dispiaciuti per il dolore che questi incidenti hanno causato in tutto il mondo. Il nostro più profondo cordoglio a tutti coloro che ne sono rimasti colpiti.

Dennis signature

Dennis Muilenburg
Presidente e CEO
The Boeing Company